LV ENHANCED Image Slider

  • images/slide/rubaltelli_1.jpg
  • images/slide/rubaltelli_11.jpg
  • images/slide/rubaltelli_13.jpg
  • images/slide/rubaltelli_18.jpg
  • images/slide/rubaltelli_2.jpg
  • images/slide/rubaltelli_21.jpg
  • images/slide/rubaltelli_23.jpg
  • images/slide/rubaltelli_24.jpg
  • images/slide/rubaltelli_6.jpg
  • images/slide/rubaltelli_7.jpg

Concessioni

Il Consorzio provvede alla vigilanza sulla conservazione delle opere di bonifica e le loro pertinenze facendo ricorso alle funzioni ed ai poteri derivanti dal R.D 8 maggio 1904 n. 368.
Tale R.D. prevede, da un lato, il divieto in termini assoluti di determinati manufatti che determinano gravi danni alla funzionalità delle opere di bonifica e la cui realizzazione viene pertanto sanzionata nell'esercizio dei poteri di polizia idraulica.
Altri lavori che interferiscono con le opere di bonifica e le loro pertinenze sono invece consentite a condizione che il Consorzio rilasci un regolare provvedimento di concessione, licenza od autorizzazione (artt- 134, 135, 136, 137 e 138).
Per quanto riguarda gli scarichi di terreni agricoli il Consorzio si è dotato di un apposito regolamento.

Gli utenti possono inoltrare le domande per posta o consegnarle di persona presso gli uffici del Consorzio in Piazzale Barezzi 3 a Parma. La domanda in carta semplice o duplice copia deve contenere l'indicazione dei dati anagrafici e fiscali del richiedente (data e luogo di nascita, residenza e codice fiscale o partita IVA) ed essere corredata dagli elaborati necessari per individuare esattamente l'ubicazione dell'opera, anche per quel che riguarda i riferimenti catastali, e le sue caratteristiche essenziali.
Per autorizzazione allo scarico dovrà essere allegata la planimetria in idonea scala dell'area sottesa con l'individuazione delle destinazioni e dei riferimenti catastali. Per le aree urbanizzate dovrà essere precisata la ripartizione dell'uso del suolo (aree verdi, fabbricati, strade, parcheggi) e la tipologia di pavimentazione dei parcheggi.

 

FAC SIMILE DOMANDA DI CONCESSIONE

 

ESPROPRI

La L.R. 19 dicembre 2002 n. 37, così come modificata dall'art. 24 della legge 3 giugno 2003 n. 10 ha conferito ai Consorzi di bonifica funzioni relative allo svolgimento delle procedure espropriative per tutte le opere di bonifica da loro realizzate. Tale legge ha inoltre previsto procedure semplificate per gli espropri di aree di rispetto dei canali di bonifica. LEGGI IL TESTO DELLA NORMATIVA

AddThis Social Bookmark Button

SEGUICI

 

logo sos bonifica piccolo

logo-acquaeterritorio

RER 150x100 static

ammtrasparente
logo pagamenti 06B 180x74 1


Irriframe